Uno sguardo sulle finestre dei

DETTAGLI

di

EncSpot Logo

 

 

Tu hai già sicuramente sentito molte persone parlare di questo ottimo programma e molto probabilmente lo hai già scaricato da qualche parte ed installato sul tuo pc.

Appena lanciato EncSpot, ti sei trovato di fronte ad un'interfaccia simile a quella del noto Esplora Risorse di Windows, hai navigato tra le directory fino a raggiungere quella dove sono i tuoi file musicali, hai trovato i tuoi Mp3, hai cliccato due volte su qualche file per vederne i dettagli, ma...

non hai capito quasi nulla di quello che ti è apparso a video :-)

 

 

Questa è una finestra tipica dei dettagli di un file mp3 in EncSpot:

 

EncSpot -  Finestra Dettagli

 

 

 

Questa è una tabella in cui si spiega il significato in EncSpot dei vari attributi del suddetto file Mp3:

 

MP3

Attributi

Valore

Descrizione/Funzione

Type

mpeg 1 layer lll

Il tipo di file Mp3, quasi sempre mpeg 1 layer lll

Average Bitrate

124

Mostra il bitrate medio di un file in Kbps (Kilobit per secondo)

Mode

Joint Stereo

Il dato mostrato alla voce "Mode" (in questo caso Joint Stereo) rappresenta il tipo di canale usato nella creazione del file Mp3, che può essere: Mono, Stereo e Joint Stereo.

Frequency

44100hz

Il dato mostrato alla voce "Frequency" rappresenta la frequenza di input del file Mp3

Number of Frames

6916

Qui c'è l'indicazione di quanti frame è costituito il file Mp3.

Ogni frame è lungo 1/16 di secondo

Length

0:00:3:00

Lunghezza del file Mp3 in  hh:mm:ss (ore, minuti, secondi).

Max. Reservoir

511

Questo numero rappresenta il più alto valore raggiunto dal cosiddetto "serbatoio di bitrate". Nel caso di mp3 VBR, cioè a bitrate variabile (ma anche in alcuni casi di mp3 CBR, cioè a bitrate costante), a volte qualche frame non necessita di molti bit per suonare bene; quindi, anziché sprecare i bit extra in una situazione che non comporta alcun guadagno di qualità, tali bit vengono salvati in una sorta di serbatoio, per poi essere usati laddove servono nel corso della canzone in punti del brano più complessi.

Av. Reservoir

76

Questo è il valore medio ("average") del "serbatoio di bitrate" nel corso dell'intera canzone

Sync Errors

0

Errori di sincronizzazione, come ad esempio un errore tra i due canali stereo. Di solito si creano a causa di scadenti programmi "ripper" o difettosi CD

Emphasis

none

Indicazione di quale enfasi (ammesso che esista) è stata usata nella creazione del file Mp3. L'enfasi di solito, quando esiste, consiste in un'aumento delle frequenze alte e una riduzione di quelle basse.

Scalefac

14.0%

Questo campo mostra quale fattore è stato usato nel processo di riduzione del rumore. Più efficiente è l'encoder usato e più alta risulterà questa percentuale.

Encoder (guess)

Lame 3.92

Qui è segnalata l'ipotesi fatta da EncSpot circa il tipo di encoder usato nella creazione del file Mp3

 

 

 

Questa è l'interfaccia principale di EncSpot:


EncSpot Main Interface

 

Come si può notare, nell'esempio sopra ci sono canzoni che hanno il colore verde nella colonna "Quality". In Encspot, tuttavia, vengono usati tre colori per definire la qualità dei brani in base all'encoder usato:

Il verde indica buona qualità, il giallo qualità media ed il rosso qualità bassa.

Sempre nell'esempio sopra riportato, si vede una colonna chiamata "Bad Last Frame" (Ultimo Frame Difettoso). Se qualche brano riporta il valore "yes" in tale colonna, vuol dire che il file mp3 è stato troncato, o accidentalmente o intenzionalmente.

 

 

 

Se si clicca due volte su un file e poi si sceglie "Other Info", si possono vedere la percentuale di frame encodati con i differenti modi stereo e i tipi di differente blocco usati:


EncSpot: Other Info

 

Come si può vedere nell'istogramma a sinistra, quello del tipo Joint Stereo, ci sono quattro etichette: ss, is, ms e mixed.

ss sta per "Simple Stereo", cioè stereo normale, non compresso.

is sta per "Intensity Stereo"; si tratta di una forte compressione stereo, di solito usata dagli encoder per bitrate inferiori a 96 Kbps.

ms sta per "Mid-Side Stereo", cioè il vero Joint Stereo.

mixed indica una miscela di frame stereo; in pratica questa voce indica la percentuale di modi stereo che, anziché suonare a turno, operano simultaneamente.

 

L'istogramma del "Block Type" (tipo di blocco) dovrebbe essere di semplice comprensione. I blocchi lunghi ("long") sono usati per i suoni omogenei, sostenuti; i blocchi corti ("short") sono usati per gli impulsi acuti (l'encoder Xing non li supporta); i blocchi misti ("mixed") sono blocchi di lunghezza variabile (la maggior parte degli encoder, compreso Lame, non li supporta).

 

 

 

Visto che ho nominato i metodi "joint stereo" e "stereo", vediamone in breve le differenze sostanziali nell'ambito della creazione degli mp3.

 

 

JOINT STEREO (detto anche MID/SIDE STEREO)

 

Nel caso del  joint stereo l'encoder mp3 crea due canali: un canale "medio", rappresentato dalla media dei due canali stereo originali, ed un canale "collaterale" che contiene tutte le parti separate caratteristiche di ciascun canale stereo originale. Invece che codificare due canali pieni come nello stereo convenzionale, nel caso del joint stereo l'encoder deve codificare soltanto un canale intero ed una parte del secondo canale. Quando i canali stereo originali hanno troppe parti completamente separate, l'encoder salta dal metodo joint stereo al metodo stereo standard ma ciò direi che nella maggior parte delle canzoni accade raramente: una volta scelto il metodo joint stereo, almeno il 95% dei frames di ogni brano viene encodato in joint e solo il 5% in stereo).

La compressione di tipo joint stereo viene utilizzata soprattutto per ridurre la mole di dati audio, e quindi per ridurre la grandezza di un file, per i bitrate bassi e per i VBR. Permette di salvare bit in alcune parti semplici del brano, bit che possono essere usati in altre parti del brano più complesse.

 

 

STEREO (detto anche SIMPLE STEREO oppure STEREO STANDARD)

 

E' lo standard audio non compresso con il quale non si hanno difficoltà nelle separazioni dei canali nei bitrate sufficientemente alti (diciamo dai 192 kbps in su). Non prevede alcuna compressione lossy e quindi non produce di per sé alcun artefatto. Tuttavia, visto che con il metodo stereo non si possono salvare bit da usare nelle parti più complesse, alla fin fine se si vuole ridurre la grandezza del file a livelli accettabili l'encoder dovrà introdurre una quantità di artefatti maggiore di quella che si ha con il metodo joint stereo.