Sarah McLachlan

ANGEL

Angel

 

Spend all your time waiting

for that second chance

for a break

that would make it okay.

 

There's always one reason

to feel not good enough

and it's hard at the end of the day

I need some distraction,

oh, beautiful release.

 

Memory seeps from my veins,

let me be empty

and weightless and maybe

I'll find some peace tonight.

 

In the arms of an angel

fly away from here,

from this dark cold hotel room

and the endlessness that you fear.

You are pulled from the wreckage

of your silent reverie.

You're in the arms of the angel,

may you find

some comfort there.

 

So tired of the straight line

and everywhere you turn

there's vultures and thieves at your back

and the storm keeps on twisting

You keep on building the lies

that you make up for all that you lack

It don't make no difference,

escaping one last time.

 

It's easier to believe

in this sweet madness,

oh, this glorious sadness

that brings me to my knees.

 

In the arms of the angel

fly away from here,

from this dark cold hotel room

and the endlessness that you fear.

 

You are pulled from the wreckage

of your silent reverie.

You're in the arms of the angel,

may you find

some comfort here.

 

You're in the arms of the angel,

may you find

some comfort here.

Angelo

 

Passi tutto il tuo tempo aspettando

per quella seconda opportunità,

per un’interruzione

che metterebbe tutto a posto.

 

C'è sempre una ragione

per non sentirsi abbastanza bene

ed è difficile alla fine della giornata.

Io ho bisogno di qualche distrazione,

oh, di una bella liberazione.

 

I ricordi colano dalle mie vene,

mi permettono di essere vuota

e senza peso e forse

troverò un po’ di pace stasera.

 

Nelle braccia di un angelo

vola via da qui,

da questa camera di albergo fredda e scura

e dall’infinito che tu temi.

Sei stato estratto dal rottame

della tua fantasticheria silenziosa.

Sei nelle braccia dell'angelo,

Possa tu trovare

un po’ di conforto là.

 

Così stanco della linea diritta

e dovunque ti giri

ci sono avvoltoi e ladri alle tue spalle

ed il temporale continua ad infuriare.

Tu continui a costruire le bugie

che inventi per tutto ciò che ti manca.

Non c’è nessuna differenza,

è l’ultima volta che scappi.

 

È più facile credere

in questa dolce pazzia,

oh, in questa gloriosa tristezza

che mi fa piegare sulle ginocchia.

 

Nelle braccia di un angelo

vola via da qui,

da questa camera di albergo fredda e scura

e dall’infinito che tu temi.

 

Sei stato estratto dal rottame

della tua fantasticheria silenziosa.

Sei nelle braccia dell'angelo,

Possa tu trovare

un po’ di conforto qui.

 

Sei nelle braccia dell'angelo,

Possa tu trovare

un po’ di conforto qui.