DECIBEL (dB)

 

L'udito umano risponde in modo logaritmico ai suoni (per ulteriori notizie sui logaritmi clicca qui)

Prendendo come base di partenza il rumore generato da 1 motore, il suono generato da 2 motori NON è percepito come il doppio del primo, bensì con una intensità appena superiore.

Per percepire il doppio dell'intensità sonora generata da un solo motore sono necessari 10 motori

e per percepirne il quadruplo sono necessari 100 motori.

 

La formula originale per misurare il suono era:

 

B = Log P / P0

 

dove B sta per Bel, derivato dal nome dell'inventore scozzese naturalizzato statunitense Alexander Graham Bell, studioso di fisiologia degli organi vocali e inventore del telefono (o il telefono era stato inventato dall'italiano Antonio Meucci? Ma questa è un'altra storia...),

P rappresenta il suono da confrontare e

P0 rappresenta il suono di riferimento.

 

Confrontando due rumori uguali (P = 2P0), la formula diventa:

 

B = Log (2P0 / P0) = Log 2 = 0,301 Bel

 

Per semplificare ulteriormente le cose, è stato introdotto il decibel (dB), pari ad 1/10 di Bel

(nell'esempio fatto sopra, o,301 Bel corrispondono a 3 dB).

 

La soglia dell'udito umano è 0 dB.

La soglia del fastidio è 120 dB.

La soglia del dolore è di 138 dB.