James Brown

(Macon, Georgia 1928)

Cantante e autore statunitense, esordì alla fine degli anni Quaranta come interprete di gospel, destreggiandosi anche alla batteria, all'organo ed al pianoforte. Alla metà del decennio successivo era già alla testa di un suo gruppo, i Famous Flames, e aveva firmato un contratto con una delle più celebri case discografiche dell'epoca, la King Records.

Il primo suo grande successo (vanta ben quaranta dischi d'oro) fu Please, Please, Please (1956). Negli anni Sessanta, Brown fu stabilmente in vetta alle classifiche dei dischi di rhythm and blues con brani come Prisoner of Love, I Got You, It's a Man's World, Cold Sweat e Say It Loud, I'm Black and I'm Proud.

Grazie alla sua popolarità, Brown riesce a trasmettere messaggi su temi sociali e esistenziali, come l'importanza dell'istruzione o la necessità di migliorare la propria condizione individuale e sociale. Tra gli altri grandi successi, si ricordano It's Too Funky in Here, I Got the Feelin' e Sex Machine.

Brown partecipò inoltre al film The Blues Brothers (1980) con John Belushi e Dan Aykroyd, recitato a fianco di altre stelle della musica come Aretha Franklin, Cab Calloway, la Blues Brothers Band e Ray Charles.

Negli anni Ottanta e Novanta ha proseguito l'attività di concerti e incisioni, incoraggiando la rivalità tra Prince e Michael Jackson, da lui considerati suoi successori.