PRESENTAZIONE

Questo è un giornale on-line per gli emigrati mistrettesi nel mondo. E per gli innamorati di Mistretta.
Sarà aggiornato ogni
mese (o quasi).
Ci
saranno notizie di attualità, suddivise in dieci settori tematici. I lettori-navigatori possono scriverci via e-mail. Gli interventi saranno pubblicati su queste pagine.
ASTARTENEWS, in questo sito, vuole creare uno spazio informativo alternativo. Solo testi, lettura e scrittura. Grafica nuova e uso abbondante del colore.
Poche immagini e tempi di scaricamento rapidissimi: a  differenza degli altri siti web di ASTARTENEWS 2002 con contenuti anche multimediali.

di SEBASTIANO LO IACONO

il giornale
di astartenews

Benvenuti

AGOSTO 2002                                                   

Numero DUE
Pagine ottimizzate  per una risoluzione video 800x600
con
Microsoft Internet Explorer 6

SEBASTIANO LO IACONO
GIORNALISTA PUBBLICISTA
Via Primavera, 24- 98073 Mistretta (ME)

Tel.: 0921383194-- Cell.: 3398063936
sebastiano.loiacono4@virgilio.it
sebastiano191@supereva.it - seb.loiacono@tiscali.it
materoma@mail.xoom.it

"L'informazione è una differenza
che genera una differenza".

Gregory Bateson

PRIMA PAGINA
Enzo Provenzale (Digital Imago ELIPRESS)

ENZO PROVENZALE

ANCORA SINDACO

È morto Vincenzo Antoci

Un uomo politico con le mani pulite
di
Sebastiano Lo Iacono

Funerali macchiati di assenza
Interviste di
Filippo Giordano

Cronaca di una morte non annunciata
Un ictus senza speranza

Le necrologie

Le immagini di Antoci sindaco
Foto album

Il progetto di scrivere un libro

Quando fui il suo scrittore-fantasma

Commemorazione di Antoci in consiglio comunale

L'Inno di Mameli è il brano di sottofondo
Vincenzo Antoci nel 1969 (Digital Imago SLI)

fai clic qui per leggere il giornale di astartenews NUMERO UNO  Maggio 2002

IL GIORNALE DI ASTARTENEWS
ELEZIONI CULTURA ACQUA CHIESE MATEMATICA INTERVISTE PERSONAGGI ANTOCI LETTERE&LINKS

ASTARTENEWSUNO
Foto Galleria. Audio e video - Mistretta Memory
http://web.tiscali.it/astartenews/

ASTARTENEWSDUE SU VIRGILIO
Testi, musiche, canzoni e poesie
della cultura popolare di Mistretta
http://space.virgilio.it/sebastiano.loiacono4@virgilio.it/

LA SOCIETA' OPERAIA DI MISTRETTA
Libro sul Web in edizione integrale
di
Sebastiano Lo Iacono
Presentazione di Massimiliano Cannata
http://web.tiscali.it/astartenews/libro/testi/

MATEROMA
I MISTERI VIVENTI DI CIMICIBILLA
Libro sul Web in edizione integrale
di
Sebastiano Lo Iacono
http://members.xoom.virgilio.it/materoma/

IMMAGINI & ECHI
Poesie di Sebastiano Seminara
http://members.xoom.virgilio.it/materoma/poesie/

I RACCONTI DI CIMICIBILLA
La trovatura di Urchìa
di Sebastiano Lo Iacono
Disegni di Enzo Salanitro

http://members.xoom.it/materoma/materoma/

MATEROMA IMAGO
Disegni di Enzo Salanitro, Mattia e Francesca Lo Iacono
http://sebastiano191.supereva.it/

SOMMARIO

VOTI E VINCITORI
ELEZIONI DAY
GLI ASSESSORI
LISTE E CANDIDATI

UNA STORIA DI BACI       

GIUSEPPE DI SALVO
SU IL CENTRO STORICO
I NUMERI DI GIORDANO
EMIGRATI SENZA DIO

LA COMMEMORAZIONE
DI VINCENZO ANTOCI
LUMAREDDI, di E.ROMANO

SICILIA ASSETATA
RESTAURO DELL'ORGANO               
IL MUSEO D'ARTE SACRA
IL SANTUARIO DEI GIGANTI
di L. CONSENTINO
L'INFERNO DI S. LETA

Era indicato a sindaco l'architetto Felice Testagrossa, 31 anni, ex capogruppo consiliare nella lista di maggioranza, prima che uscisse dallo schieramento consiliare Provenzale-Sanzarello.
Tre i consiglieri uscenti in lista e alcuni nomi che avevano a che fare per la prima volta con la politica, tranne l'ex-assessore
Umberto Santangelo, vicino a Nucera.
IL PROGRAMMA
DI TESTAGROSSA
Era una brutta-bella copia di quello di Provenzale. Testagrossa voleva dare acqua potabile agli assetati. Anche d'estate. La ritiene e riteneva una risorsa primaria. «Se ci sarà acqua si potrà pensare allo sviluppo», aveva detto l'aspirante sindaco. Voleva favorire il lavoro artigianale e sfruttare le risorse disponibili per creare sviluppo. Completamento delle incompiute: mercato coperto, cinema, maneggio, locali dell'ex liceo e del Lazzaretto. Le strutture, tramite convenzioni, sarebbero state assegnate ad associazioni e cooperative.
Lo sforzo indicato nel programma politico di Testagrossa era destinato alla
costruzione di un nuovo carcere, all'apertura del centro di riabilitazione e alle problematiche dell'economia locale.
Particolare impegno era riservato all'ambiente, alla realizzazione della rete metanifera e alle iniziative per la
valorizzazione del centro storico. Tutto qui. Gli slogan non sono stati originali. Le facce non tanto nuove. I programmi erano altrettanto riveduti e corretti.
Nomi e liste a pagina 2.

San Sebastiano,
patrono di Mistretta

POLITICA: ELEZIONI AMMINISTRATIVE

Due liste, due sindaci, due centrodestra
Addio for ever centrosinistra

Addio PCI. Addio sinistra. Addio unità. Addio PDS.
Il sorteggio ha indicato sulla scheda elettorale il posto delle sole due liste presentate a Mistretta.
Due schieramenti di centrodestra. E basta. Proprio così. Fatto eclatante: le sinistre non saranno rappresentate al Consiglio comunale per il prossimo quinquennio.
Anche il PPI ha deciso dì non scendere in campo. Fallito il progetto di una lista di centrosinistra puro, i socialisti democratici, rappresentati dal medico Giovanni Antoci, hanno detto che «non entreranno in nessuna maggioranza vincente». La scelta dello SDI è stata di votare scheda bianca.
I DEMOCRATICI DI SINISTRA SPACCATI
I democratici di sinistra, gruppo spaccato come un piatto di cristallo, secondo il segretario politico Ubaldo Lombardo, si sono schierati con la lista di di centrodestra, capeggiata da Felice Testagrossa. Se non è stata confusione questa. Anzi: caos. Sino alla vigilia della presentazione delle liste Antoci poteva rientrare con Provenzale, mentre Sebastiano Ribaudo avrebbe potuto fare il candidato sindaco (sic!) del centrosinistra. Niente paura: Ribaudo ha fatto pace con Provenzale ed è stato assunto nella lista di Provenzale. Come consigliere comunale. Grande novità.
GLI SCHIERAMENTI
L'ex sindaco Vincenzo Provenzale, medico, 48 anni, sposato, ha riproposto la sua candidatura. In Consiglio, quasi tutti i consiglieri uscenti sono stati riammessi, con l'apertura a giovani di AN. Dei quattro assessori indicati tutti erano della vecchia squadra. Una sola la faccia nuova: il giovane Marco Oieni di AN.
IL PROGRAMMA DI PROVENZALE
Provenzale (che ha stravinto) lanciava «nuove sfide per il futuro». Unione tra i comuni vicini per acquisire un maggior peso politico. Salvaguardia delle istituzioni locali e ammodernamento della SS 117. Particolare attenzione la riserverà a «migliorare la qualità della vita della nostra città». Problema numero uno: risorse idriche e aggregazione del mondo giovanile.
Anziani, promozione del volontariato e completamento di quelle strutture che dovranno determinare «il riconoscimento dei nostri prodotti di qualità» completavano gli impegni del sindaco vincente.
L'ALTRA LISTA
Raccoglieva esponenti del raggruppamento politico dell'UDC (CCD, CDU e DE), guidati dal presidente del Consiglio provinciale, Carmelo Nucera.